Proprio come qualsiasi altro tipo di dispositivo audio elettronico, gli apparecchi acustici hanno bisogno di energia per funzionare. L’energia necessaria per rilevare e amplificare il suono viene fornita da batterie, che sono disponibili in due versioni: monouso e ricaricabili.

Il tipo di batteria da utilizzare dipenderà dal modello di apparecchio acustico preferito. Per garantire che un apparecchio acustico non resti a corto di energia quando ne hai più bisogno, devi capire come funzionano le batterie degli apparecchi acustici, quali tipi di batterie sono disponibili e come prolungarne la durata per sfruttarle al massimo.

Tipi di batterie per apparecchi acustici

I due tipi principali di batterie per apparecchi acustici sono le batterie a bottone monouso zinco-aria e le batterie ricaricabili al litio. Ogni tipo di batteria presenta vantaggi e svantaggi.

Le batterie monouso sono il tipo di batterie più utilizzato e sono disponibili per una vasta gamma di apparecchi acustici.

Oggi le batterie ricaricabili vengono utilizzate solo per gli apparecchi acustici retroauricolari e per quelli con ricevitore nel condotto. Gli apparecchi acustici endoauricolari attualmente non dispongono di batterie ricaricabili.

Batterie monouso per apparecchi acustici

Le batterie monouso sono piccole batterie a forma di bottone, disponibili in un’ampia gamma di dimensioni per soddisfare moltissimi modelli diversi di apparecchi acustici. Tali batterie sono facilmente acquistabili in farmacie, negozi di elettronica, supermercati, fornitori di servizi sanitari per l’udito e negozi al dettaglio online.

Come funzionano le batterie monouso degli apparecchi acustici?

Le batterie monouso per apparecchi acustici si basano sulla tecnologia zinco-aria. Quando l’aria entra nel vano batteria, interagisce con lo zinco per produrre ossido di zinco. Questa reazione chimica genera l’energia necessaria per alimentare l’apparecchio acustico.

Una volta che la reazione inizia non può più essere interrotta; per questo motivo, onde prevenire un’esposizione precoce all’ossigeno, le batterie zinco-aria per apparecchi acustici sono sigillate in fabbrica con una linguetta protettiva colorata. Prima di installare la batteria nell’apposito vano dell’apparecchio acustico, è necessario rimuovere questa linguetta adesiva, dando inizio alla reazione chimica.

Quanto durano le batterie monouso?

E’ difficile ipotizzare la durata effettiva di una batteria; tecnicamente è un test di funzionalità che può essere fatto in condizioni di laboratorio, che quasi sempre non rispecchiano le vere condizioni d’uso. La durata della batteria dipende dalle ore di utilizzo, dalla potenza di amplificazione, dalla tipologia di stimolo sonoro amplificato, e dall’utilizzo dell’apparecchio acustico per l’invio in streaming di segnali telefonici, musicali o televisivi.

Come faccio a sapere quando cambiare le batterie?

È una buona norma tenere sempre a portata di mano delle batterie di ricambio, nel caso in cui una batteria in uso si dovesse scaricare. Potrebbe essere necessario sostituire una batteria se il suono sembra insolitamente distorto oppure se si nota di alzare il volume dell’apparecchio acustico più del solito. Alcuni apparecchi acustici emettono un segnale sonoro (bip) quando le batterie sono scariche, per avvertire della necessità di sostituirle. 

Si consiglia di rimuovere immediatamente le batterie scariche poiché le batterie zinco-aria completamente scariche possono gonfiarsi, rendendone difficile la rimozione. Prima di sostituire una batteria è bene lavarsi le mani, per ridurre il rischio di introdurre nell’apparecchio acustico unto e sporco in grado di danneggiarlo.

Come si può ottimizzare la durata delle batterie?

Ci sono pochi e semplici accorgimenti per evitare sprechi di energia e prolungare la vita delle batterie:

  1. Conservare le batterie a temperatura ambiente in luoghi asciutti (evitare quindi di riporle nel bagno o in altri posti caldi e umidi)
  2. Spegnere l’apparecchio acustico quando non è in uso.
  3. Di notte, spegnere l’apparecchio acustico e aprire il vano batteria per consentire all’umidità accumulata di evaporare.
  4. Se l’apparecchio acustico non viene utilizzato per un periodo di tempo lungo, consigliamo di rimuovere la batteria dal suo vano.
  5. Evitare il trasporto in tasca o nella borsa, dove possono entrare in contatto con chiavi, monete o altri oggetti metallici in grado di causare un corto circuito.
  6. Non refrigerare le batterie.
  7. Non rimuovere la linguetta protettiva dalle batterie monouso per apparecchi acustici fino a quando non si è pronti per utilizzarle.
  8. Non acquistare batterie per apparecchi acustici con la linguetta protettiva danneggiata o rimossa.
  9. Quando si sostituisce una batteria, rimuovere la pellicola protettiva e attendere alcuni minuti, per consentire all’ossigeno di permeare la batteria prima di inserirla nel vano dell’apparecchio acustico.

Dimensioni delle batterie monouso per apparecchi acustici

Sono disponibili batterie monouso per apparecchi acustici retroauricolari ed endoauricolari di differente tipologia

Esistono cinque dimensioni di batterie per apparecchi acustici: 5, 10, 312, 13 e 675, anche se le batterie di dimensione 5 vengono utilizzate di rado. Per rendere più facile l’identificazione, i produttori hanno sviluppato un sistema con codifica cromatica per la linguetta della batteria:

  • Giallo: batterie dimensione 10
  • Marrone: batterie dimensione 312
  • Arancione: batterie dimensione 13
  • Azzurro: batterie dimensione 675
  • Rosso: batterie dimensione 5

Vantaggi e Attenzioni delle batterie

Le batterie monouso per apparecchi acustici sono comode, facilmente reperibili e supportano un’ampia gamma di modelli. Sono una buona scelta per le persone attive che possono effettuare i cambi, più o meno frequenti, sneza alcuna necessità specifica.

Chi invece ha un visus non ben compensato e/o ha una scarsa motricità fine, potrebbe avvalersi di pile/apparecchi ricaricabili-

Le batterie di piccole dimensioni comportano anche un potenziale rischio di ingestione da parte di bambini piccoli e animali domestici. Se si sospetta che una persona o un animale domestico abbia ingerito una batteria a bottone, recarsi immediatamente in un Pronto Soccorso.

Batterie ricaricabili per apparecchi acustici

I nuovi apparecchi acustici retroauricolari e con ricevitore nel condotto utilizzano sempre di più batterie ricaricabili. Si tratta di batterie al litio simili a quelle che alimentano telefoni e dispositivi mobili. Tali batterie sono progettate per essere ricaricate di notte, quando l’utente rimuove l’apparecchio acustico per andare a dormire. Per la ricarica, l’apparecchio acustico viene inserito nell’alloggiamento di un apposito caricatore.

Quanto durano le batterie ricaricabili?

Le batterie ricaricabili per apparecchi acustici possono mantenere la carica fino a 30 ore, anche se è consigliabile ricaricarle ogni notte per garantire il massimo utilizzo. Molti modelli offrono anche un’opzione di ricarica rapida utilizzabile quando è necessario aumentare velocemente l’autonomia della batteria. Le batterie ricaricabili al litio possono durare fino a cinque anni prima della sostituzione.

Vantaggi e svantaggi delle batterie ricaricabili

Le batterie ricaricabili hanno molti vantaggi dalla loro parte. La procedura di ricarica è semplice, basta inserire ogni notte gli apparecchi acustici nel caricatore e non è necessario sostituire regolarmente le batterie. Le persone che fanno fatica a sostituire le batterie a bottone monouso a causa di limitazioni fisiche possono scoprire che le batterie ricaricabili per apparecchi acustici rendono la vita molto più semplice. Le batterie integrate eliminano anche il rischio di ingestione accidentale, quindi sono una buona scelta per i bambini piccoli. 

Questo non vuol dire che non esistano attenzioni  da porre se si adottano apparecchi acustici ricaricabili: La ricarica delle batterie al litio può richiedere del tempo, motivo per cui gli apparecchi acustici ricaricabili vengono solitamente caricati di notte. Esistono modelli ricaricabili che offrono un’opzione di ricarica rapida, che richiede solo 30 minuti per dare alla batteria un’autonomia di altre quattro ore. Le persone potrebbero però preferire la comodità di poter sostituire le batterie monouso seduta stante. 

Che si scelgano batterie ricaricabili o monouso, gli apparecchi acustici moderni offrono un’amplificazione del suono di alta qualità per migliorare l’udito e la qualità della vita. Se tu o una persona cara avete problemi di udito, prenotate un appuntamento con un audioprotesista per capire se la scelta giusta per la vostra condizione sia un apparecchio acustico o altri trattamenti per l’ipoacusia.

Scopri i vari modelli di apparecchi acustici

Vuoi tornare a sentirci? EarPros ti può aiutare!

Registrati per ottenere subito una consulenza gratuita con un audioprotesista abilitato per determinare se soffri di perdita dell'udito.

I benefici di EarPros:

  • Oltre 1.000 punti vendita
  • Audioprotesisti preparati
  • Consulenza gratuita

Please use a valid US zipcode.

Per favore usa un CAP valido.

Grazie per averci contattati

Ti chiameremo il prima possibile per organizzare l'appuntamento.
Prenota un consulto gratuito sugli apparecchi acustici
Contattaci