Detrazioni e bonus fiscali 2021 apparecchi acustici

Gli apparecchi acustici sono spesso l’unica soluzione per poter far fronte ai disturbi dell’udito, ma la spesa necessaria per poter acquistare un dispositivo può essere molto onerosa. Dal momento che questi strumenti rientrano tra i “dispositivi medici” è possibile godere degli sgravi fiscali previsti per il loro acquisto. 

Le agevolazioni per l’acquisto di apparecchi acustici

Per aiutare coloro che hanno la necessità di acquistare gli apparecchi acustici è stata prevista una specifica agevolazione fiscale: il bonus apparecchi acustici 2021. È un’agevolazione fiscale, richiedibile tramite dichiarazione dei redditi, pari al 19% del costo sostenuto.

Per poter richiedere il bonus è necessario che sussistano alcuni requisiti:

  • Dicitura nello scontrino/fattura: è fondamentale che sullo scontrino o nella fattura sia inserito il nominativo della persona che richiede l’agevolazione e la descrizione del prodotto che è stato acquistato.
  • Tipologia di dispositivi: l’agevolazione per gli apparecchi acustici può essere richiesta solo per i dispositivi che sono contrassegnati con la marcatura CE che testimonia la conformità del prodotto alle 3 direttive europee vigenti (93/42/CEE, 90/385/CEE e 98/79/CE).
  • Modelli: rientrano tutti gli apparecchi per facilitare l’ascolto dei soggetti con ipoacusia (modelli endoauricolari, retroauricolare, ad occhiale, ecc.)

Bisogna ricordare che il bonus apparecchi acustici 2021 è previsto per le persone che hanno subito pesanti “menomazioni permanenti di natura motoria, visiva, uditiva o del linguaggio” e che l’acquisto di un dispositivo acustico permette di raggiungere uno degli obiettivi che seguono:

  • Assistere durante un percorso di riabilitazione
  • Facilitare la comunicazione interpersonale
  • Supportare nel controllo dell'ambiente circostante
  • Favorire l’elaborazione scritta del pensiero
  • Rendere possibili l’accesso alle informazioni e alla cultura. 

 

A chi spetta la detrazione?

Possono richiedere il Bonus fiscale 2021 per gli apparecchi acustici alcune specifiche categorie:

  • persone non vedenti
  • persone sorde
  • soggetti disabili, portatori di un handicap mentale o psichico e che usufruiscono già dell’indennità di accompagnamento
  • soggetti disabili che hanno l’impossibilità di camminare autonomamente o hanno ricevuto pluriamputazioni
  • soggetti con ridotte o nulle capacità motorie.

Bisogna tenere presente che sono oggetto di detrazione anche l’acquisto delle batterie di alimentazione delle protesi acustiche. Al tempo stesso non rientrano nella detrazione le spese sostenute per visite specialistiche e per l’acquisto di dispositivi medici se non per la parte eccedente il limite di 129,11€.

Scopri quale soluzione è più adatta a te

Acquistare un apparecchio acustico è un passo importante per poter riprendere in mano la propria vita. Consulta un tecnico audioprotesista per poter scegliere il modello più adatto alle tue necessità, GRATUITAMENTE E SENZA IMPEGNO. 

I benefici di EarPros:

  • Oltre 1000 centri in tutta Italia
  • Audioprotesisti preparati
  • Consulenza gratuita
  • Prova gratuita per 30 giorni

Please use a valid US zipcode.

Per favore usa un CAP valido.

Grazie per averci contattati

Ti chiameremo il prima possibile per organizzare l'appuntamento.

Come richiedere la detrazione

Quando si desidera richiedere il bonus per gli apparecchi acustici è necessario consegnare al rivenditore, al momento dell’acquisto, il certificato attestante l'invalidità funzionale permanente che è stato rilasciato alla persona con problemi all’udito: questo documento indica anche i requisiti sanitari necessari per richiedere le agevolazioni fiscali. Nel caso in cui l’apparecchio acustico venga importato dall’estero, la documentazione deve essere presentata all'ufficio doganale quando viene presentata la dichiarazione di importazione.

Si ricorda che è possibile detrarre il 19% della spesa sostenuta per l’acquisto dell'apparecchio acustico direttamente dalla dichiarazione dei redditi o modello 730: di conseguenza è necessario conservare accuratamente la documentazione rilasciata durante l’acquisto e presentarla al commercialista o al CAF.

Nel caso in cui la documentazione sia completa, sarà loro cura inserire gli importi nello specifico quadro della dichiarazione dei redditi o modello 730. 

Le categorie completamente esentate

Alcune categorie di persone possono usufruire dell’esonero totale della spesa per l’acquisto di un apparecchio acustico. Infatti, il Sistema Sanitario Nazionale, attraverso specifiche aziende convenzionate, si assicura che specifiche tipologie pazienti possano ricevere gratuitamente il dispositivo acustico. Tra le persone coinvolte ci sono coloro che:

  • hanno un’invalidità civile riconosciuta pari o superiore al 34%
  • pazienti con ipoacusia superiore ai 65 dB nell’orecchio migliore
  • pazienti che, pur avendo un’ipoacusia inferiore ai 65 dB, hanno altre patologie certificate che comportano, nel complesso, a 1/3 di invalidità (34%). 

Leggi anche

Quali documenti servono per la detrazione?

Per poter richiedere la detrazione per l’acquisto di apparecchi acustici serve lo scontrino o la fattura d’acquisto. Questi devono contenere il nome della persona che utilizzerà il dispositivo e la dicitura esatta ed estesa dell'apparecchio. 

A quanto ammonta la detrazione?

La detrazione per l’acquisto di apparecchi elettrici non ha un valore fisso, ma è pari al 19% della spesa sostenuta.