Più di 7 milioni di italiani soffrono di calo di udito, ma solo il 20% di essi utilizza apparecchi acustici. Perché così tante persone preferiscono convivere con un problema sensoriale invece di cercare un rimedio?

La scelta di comprare e indossare un apparecchio acustico non è sicuramente una scelta facile: oltre ad uno scetticismo iniziale e il timore che sia visibile all’occhio altrui, possono subentrare anche delle problematiche di tipo economico.

Scegliere quale modello di apparecchio acustico acquistare rappresenta la fase, in assoluto, più importante: l’audioprotesista deve essere in grado di mettere a proprio agio il soggetto e presentare tutte le alternative possibili per far fronte nel modo migliore alla patologia che viene riscontrata.  È fondamentale che ci sia un momento di confronto e che il soggetto sia libero di esprimere il proprio disagio in modo che il dispositivo individuato possa essere quanto più utile e personalizzato possibile. Una coppia apparecchi acustici adeguati al singolo aumenta notevolmente le probabilità di utilizzare questi dispositivi per migliorare non solo la capacità uditiva, ma anche la qualità della vita.

Tipologie di apparecchi acustici

Il mercato mette a disposizione numerosi e differenti apparecchi acustici, rendendo potenzialmente difficile la scelta del dispositivo più adatto, a meno che non ci si affidi ad un professionista. Un primo elemento da conoscere è che esistono sei tipologie di apparecchi acustici che permettono di trattare efficacemente ciascun deficit uditivo e rispondere alle differenti esigenze estetiche.

Apparecchi acustici invisibili

  1. Phonak Lyric IIC
  2. Silk X CIC
  3. Oticon Opn IIC

Apparecchi acustici ricaricabili

  1. ONE RITE
  2. Signia motion X BTE
  3. Paradise RITE

Apparecchi acustici bluetooth

  1. ONE RITE
  2. MORE RITE
  3. Paradise RITE

Apparecchi acustici retroauricolari (BTE)

  1. Signia motion x BTE
  2. Resound Linx 4 BTE
  3. Opn S BTE

Apparecchi acustici endoauricolari (ITC)

  1. Phonak Lyric
  2. Oticon Opn IIC
  3. Sterling 8C IIC

Apparecchi acustici endoauricolari completamente nel canale (CIC)

  1. Silk X CIC
  2. Linx Quattro CIC
  3. Oticon Opn CIC

Apparecchi acustici invisibili (IIC)

Gli apparecchi acustici endoauricolari IIC sono tra i più discreti perché possono essere indossati senza che vengano notati dal proprio interlocutore. Ciò che rende gli apparecchi invisibili così diffusi sono le dimensioni piccole e discrete che non sacrificano l’efficienza e la qualità del suono naturale. Tenendo presente alcuni fattori importanti come le dimensioni, la durata della batteria e la qualità del suono, ecco quali sono i migliori apparecchi acustici invisibili:

  • Phonak Lyric IIC: si tratta di un apparecchio acustico invisibile che assicura un’esperienza di ascolto naturale. A differenza di altri dispositivi che catturano ed elaborano il suono, Phonak Lyric sfrutta l’anatomia naturale dell’orecchio per amplificare il suono e garantire un’appagante esperienza di ascolto. Questo apparecchio acustico è definito come il “meglio della micro ingegneria” date le sue dimensioni davvero contenute e il design discreto. Il prezzo del dispositivo può variare in maniera significativa in base al modello scelto e al livello di personalizzazione selezionato.
  • Silk X CIC: è un apparecchio acustico dal fitting immediato ed è tra le soluzioni più discrete che si possano scegliere. Si tratta, infatti, dell’unico CIC pronto da indossare non appena viene acquistato, senza la necessità di rilevare l’impronta del condotto uditivo. Le morbide cupoline in silicone poste all’estremità, offrono un livello di comfort adeguato e, al tempo stesso, ne assicurano l’aderenza  al condotto uditivo.Inoltre, la tecnologia Signa Xperience è sinonimo di una ricca esperienza di ascolto. Il prezzo di questo apparecchio acustico si aggira intorno a 1.400€/dispositivo.
  • Oticon Opn IIC: è un apparecchio acustico che si inserisce in profondità al condotto uditivo dove nessuno può notarlo. Un sottile filo estrattore ne facilita la rimozione e consente di toglierlo con discrezione. Disponibile in diverse colorazioni, assicura un’esperienza acustica a 360° grazie alla tecnologia rivoluzionaria che consente di coinvolgere la persona all’interno dello scenario acustico che la circonda. Inoltre, la rapida riduzione del rumore di fondo, aumenta la capacità di chi lo indossa di riuscire a decifrare il parlato di interesse. Resistente all’acqua e alla polvere, come tutti gli apparecchi Oticon, è certificato IP68 che ne attesta le proprietà. I prezzi delle protesi acustiche Oticon possono variare da 1.200€ a 3.000€.

Il prezzo degli apparecchi acustici può variare in maniera significativa in base al modello scelto e al livello di personalizzazione. È opportuno ricordare che alcune persone che soffrono di ipoacusia grave possono usufruire dell’esenzione totale per l’acquisto di un apparecchio acustico; nel caso in cui il livello di personalizzazione implichi un costo superiore rispetto a quello previsto dal Sistema Sanitario Nazionale, la persona può aggiungere solo la differenza di prezzo.

Test dell’udito, gratis e vicino casa

Vuoi tornare a sentire? Prenota un test dell’udito nel centro più vicino a casa tua, gratuitamente e senza impegno. Lascia i tuoi recapiti per essere ricontattato ed eseguire un test dell’udito gratis nella tua città.

I benefici di EarPros:

  • Oltre 1000 centri in tutta Italia
  • Audioprotesisti preparati
  • Consulenza gratuita
  • Prova gratuita per 30 giorni

Please use a valid US zipcode.

Per favore usa un CAP valido.

Grazie per averci contattati

Ti chiameremo il prima possibile per organizzare l'appuntamento.

Apparecchi acustici ricaricabili

Gli apparecchi acustici ricaricabili sono cambiati in maniera significativa nel corso degli anni: sebbene in un primo momento fossero ostacolati dalla scarsa autonomia delle batterie, oggi i migliori apparecchi ricaricabili assicurano un’esperienza di ascolto eccellente per tutta la giornata. La ricarica avviene in maniera molto rapida, per altro, inserendo gli apparecchi all’interno delle apposite unità di ricarica. Tra i migliori apparecchi ricaricabili disponibili in commercio ci sono:

  • Resound ONE RITE: il design minimale e il livello elevato di personalizzazione, rendono Resound ONE un apparecchio acustico unico. Indossando questo dispositivo la persona può vivere un’esperienza totalmente immersiva e personalizzata agli ambienti quotidiani. Resound ONE offre al cervello tutto ciò di cui ha bisogno per elaborare il suono, riducendo lo sforzo di ascolto e permettendo alle persone di partecipare attivamente alle conversazioni. Disponibile in diverse colorazioni, ha una ricarica quasi impareggiabile e una connettività molto ampia: la durata di una ricarica dura ben più di un giorno e i numerosi accessori collegati attraverso il Bluetooth permettono di connettersi ancora meglio con dispositivi per ascoltare la musica o guardare la televisione.
  • Signia Motion X BTE: è un apparecchio acustico ricaricabile che possiede una batteria integrata agli ioni al litio; la connettività Bluetooth permette di gestire in totale autonomia e in qualsiasi momento le telefonate e l’ascolto della musica o della televisione. Inoltre, il rilevamento automatico della singola situazione sonora consente di godere di un’esperienza di ascolto confortevole e completa, adattata automaticamente alla singola circostanza. Il grado di autonomia della batteria è ottimo dal momento che è possibile utilizzare questo apparecchio acustico per 61 ore con una sola ricarica.
  • Phonak Paradise RITE: Audéo Paradise è un apparecchio acustico che offre un’esperienza acustica senza precedenti: suono nitido e naturale, comprensione del parlato ottimale e il sistema di riduzione del rumore personalizzato lo rendono un apparecchio acustico particolarmente valido per chi vuole riprendere in mano la propria vita. La possibilità di connettersi con smartphone, tv e molto altro e con specifiche app trasformano Audéo Paradise in un discreto compagno di viaggi. La tecnologia RogerDirect™ consente la trasmissione di segnali sonori particolari (es. durante una conferenza, in classe, ...) in streaming direttamente agli apparecchi acustici, senza che questi debbano essere collegati ad un device esterno.

Il costo di questi apparecchi acustici ricaricabili può variare in base al livello di personalizzazione che viene scelto: tuttavia è opportuno ricordare che, qualora la persona avesse ottenuto l’esenzione completa, il Servizio Sanitario Nazionale si farà carico dell’importo totale. 

Apparecchi acustici Bluetooth

Gli apparecchi acustici con Bluetooth sono dispositivi che possono connettersi senza fili a televisori, computer, tablet o telefoni. Acquistando un prodotto di questa categoria è possibile rispondere alle telefonate direttamente tramite gli apparecchi acustici, trasmettere la musica in streaming da qualsiasi dispositivo o collegarsi alla televisione. Tra i migliori apparecchi acustici Bluetooth tra i quali è possibile scegliere ci sono:

  • Resound ONE: indossando questo dispositivo, la persona può vivere quotidianamente un’esperienza totalmente immersiva e personalizzata. Questo apparecchio acustico permette al cervello di avere tuti gli elementi di cui necessita per poter elaborare il suono, riducendo lo sforzo di ascolto e consentendo ai soggetti di seguire le conversazioni in maniera lineare. Si tratta di un apparecchio con connessione Bluetooth con una notevole autonomia: i tempi di ricarica sono quasi impareggiabili con gli altri presenti sul mercato e la connettività è compatibile con quasi tutti i dispositivi in commercio.
  • Oticon More RITE: è il nuovo dispositivo progettato all’insegna dello slogan “less is more” o “meno è meglio” e sfrutta questa nuova prospettiva nel trattamento delle perdite uditive. Grazie alla tecnologia MoreSound Intelligence™ che esegue scansioni dello scenario sonoro 500 volte al secondo, il dispositivo si regola in modo da dare un’esperienza di ascolto ancora più soddisfacente all’ascoltatore. L’amplificazione dei suoni è perfettamente bilanciata e il risultato è una risoluzione sei volte più alta rispetto ad altri apparecchi acustici. Oticon More fornisce al cervello il 30% di suoni in più e accresce del 15% la capacità di definizione dei suoni, riducendo notevolmente lo sforzo di ascolto. Questo dispositivo supporta lo streaming diretto da iPhone®, iPad®, iPod touch® e dispositivi Android™. Il modello ricaricabile agli ioni di litio si ricarica completamente in sole 3 ore. Il costo di un dispositivo acustico Oticon può variare da 1.200€ a 3.000€ in base al livello di personalizzazione scelto.
  • Phonak Paradise RITE: questo apparecchio acustico assicura un suono nitido e naturale, garantendo a chi lo indossa un livello di comprensione del parlato ottimale. Inoltre, il sistema di riduzione del rumore incorporato permette di percepire tutti i suoni presenti in maniera chiara, senza arrivare a chiedere di ripetere o estraniandosi dalla conversazione.. Paradise RITE è un apparecchio acustico con connettività Bluetooth che permette di connettersi a smartphone, tv e tanti altri dispositivi: grazie alla tecnologia RogerDirect™ si può trasmettere in streaming ciò che si preferisce direttamente agli apparecchi acustici.

Gli apparecchi acustici RIC o RITE possono essere acquistati godendo dell’agevolazione prevista dal Sistema Sanitario Nazionale. Qualora si opti per il modello prescritto dal medico, il costo è totalmente a carico del SSN; altrimenti la persona può aggiungere solamente la differenza tra il prezzo dell’apparecchio acustico previsto e quello per la personalizzazione.

Apparecchi acustici retroauricolari (BTE)

Gli apparecchi acustici retroauricolari (BTE) sono gli apparecchi con le dimensioni più grandi. Il corpo appoggiato al padiglione auricolare contiene al suo interno un microfono, un ricevitore e il circuito dell’apparecchio. L’inserto su misura o chiocciola è collegata attraverso un tubicino e va inserita nel condotto uditivo.

Questi apparecchi possono essere usati per qualsiasi grado di ipoacusia e, a causa delle loro dimensioni, possono vantare delle caratteristiche che gli apparecchi acustici endoauricolari non riescono ad offrire, tra cui microfoni direzionali e batterie ricaricabili.

I migliori modelli apparecchi acustici retroauricolari sono:

  • Signia Motion X BTE (ricaricabile): questo dispositivo è dotato di batteria ricaricabile agli ioni al litio e connettività Bluetooth che consente di gestire in modo pratico, veloce e versatile le telefonate e la musica. Tra le funzioni più amate da chi sceglie questo dispositivo c’è il rilevamento automatico della situazione sonora e la grande autonomia della batteria (fino a 61 ore di utilizzo con una sola ricarica). La qualità del suono è eccellente e in alta definizione, rendendo l’esperienza di utilizzo veritiera e aumentando la comprensione del parlato.
  • Resound linx Quattro X BTE: il design minimale ma ricercato lo rende particolarmente discreto. Disponibile in diverse colorazioni e dalle performance elevate, può essere facilmente personalizzato attraverso l’app ReSound Smart 3D. Gli apparecchi acustici wireless offrono diverse opzioni di streaming senza il bisogno di ulteriori dispositivi aggiuntivi.
  • Opn S BTE: rispetto ad altri dispositivi, Opn S BTE ha migliorato notevolmente l’esperienza open sound grazie all’ultima versione di OpenSound Navigator, che consente di avere una percezione ancora più veritiera e realistica dei suoni che ti circondano. Questa funzionalità ri-bilancia continuamente il panorama sonoro a velocità estrema e, al contempo, mantiene accesso costante a tutti i suoni e voci rilevanti. Inoltre, grazie al BrainHearing™, Opn S BTE è il primo apparecchio acustico che aiuta il cervello nell’organizzazione dei suoni.

Se si desidera acquistare uno dei migliori apparecchi acustici retroauricolari, è possibile richiedere l’agevolazione prevista dalla ASL. In questo modo il soggetto può essere completamente sollevato da questa spesa o compensare la differenza tra quanto previsto dal Sistema Sanitario Nazionale e il livello di personalizzazione desiderato. 

Apparecchi endocanalari (ITC)

Gli apparecchi acustici endoauricolari ITC sono dispositivi acustici altamente personalizzati: ciascun dispositivo viene realizzato sulla base dell’impronta del condotto uditivo e della conca della persona che lo dovrà utilizzare. Le dimensioni di questi apparecchi sono leggermente superiori agli altri dispositivi inseriti internamente al condotto uditivo. Coloro che soffrono di ipoacusia lieve o moderata possono scegliere di acquistare il dispositivo endoauricolare tra i seguenti modelli:

  • Phonak Lyric: è un apparecchio acustico molto discreto che assicura un’esperienza di ascolto particolarmente realistica. Phonak Lyric segue l’anatomia naturale dell’orecchio nell’amplificazione e tramissione del suono in ingresso, assicura il minor sforzo possibile a chi lo indossa. Le dimensioni contenute lo rendono un a soluzione discreta e, comunque, altamente personalizzabile.
  • Oticon Opn IIC: si tratta di un dispositivo che può essere inserito in profondità del condotto uditivo, risultando ancora meno visibile rispetto ad altri modelli. È possibile scegliere tra diverse colorazioni per individuare quella più discreta; inoltre, la tecnologia utilizzata assicura un’esperienza immersiva e realistica dei suoni. Come altri dispositivi Oticon, anche Opn IIC è resistente all’acqua e alla polvere e, per questo, ha la certificazione IP68.
  • Rextone Sterling 8C IIC: questo apparecchio acustico è il massimo della discrezione garantita dalla misura miniaturizzata, unita alla tecnologia MyCore. Il telecomando di piccole dimensioni o l’applicazione Rexton consentono a chi lo indossa di controllare le impostazioni con grande versatilità. Inoltre, chi acquista questo dispositivo può - grazie alla tecnologia MyCore - usufruire dello streaming diretto da dispositivi iOS, tv e altri dispositivi dotati di Bluetooth.

Gli apparecchi acustici endoauricolari sono dispositivi medici altamente personalizzati e, di conseguenza, il prezzo può variare in maniera significativa in base alle specifiche situazioni e necessità. Bisogna tenere presente che, qualora la persona abbia ottenuto l’esenzione totale, il costo dell’apparecchio acustico è a carico del Servizio Sanitario Nazionale, a meno che non si richieda un livello di personalizzazione dal costo superiore a quanto stabilito dal SSN.

Apparecchi acustici endoauricolari CIC

Gli apparecchi acustici endoauricolari CIC si inseriscono nel condotto uditivo assicurando un buon livello di discrezione. Vengono realizzati su misura sulla base delle caratteristiche uditive di chi lo dovrà indossare, assicurando il massimo del comfort. Tra i migliori apparecchi acustici CIC, ci sono:

  • Silk X: apparecchio acustico da inserire completamente nel canale. È l’unico apparecchio CIC pretimpanico pronto da indossare (grazie alle morbide cupoline in silicone disponibili in 4 diverse dimensioni) e che offre una comprensione del parlato molto chiara. È quasi invisibile quando indossato e, grazie alla tecnologia Binaural OneMic Directionality di seconda generazione, offre una direzionalità ancora più precisa. Chi acquista Silk X può regolare il dispositivo con l’applicazione per smartphone Siginia App e può godere dell’assistenza remota tramite TeleCare.
  • Linx Quattro CIC: l’attenzione ai minimi dettagli caratterizza questo apparecchio acustico che consente di adattarsi a qualsiasi ambiente acustico. Le numerose funzioni a disposizione arricchiscono la vita di chi lo utilizza, grazie alla possibilità di utilizzare lo streaming diretto da dispositivo iOS e Android. È tra le soluzioni ricaricabili più avanzate al mondo. La qualità del suono eccezionale e la capacità di rendere ancora più nitido il parlato in ogni situazione consentono di apprezzare i momenti più importanti. Tramite l’app ReSound Smart 3D, si può esercitare il controllo completo sui dispositivi, personalizzando in maniera rapida e discreta l’esperienza di ascolto.
  • Oticon Opn CIC: questo apparecchio acustico si inserisce con grande discrezione nel condotto uditivo. Disponibile in diverse colorazioni per adattarsi al meglio alla carnagione e al colore dei capelli, Oticon OPN CIC è quasi invisibile. La qualità sonora è eccellente, grazie alla tecnologia rivoluzionaria che permette alla persona che lo indossa di connettersi perfettamente con la realtà che lo circonda. Inoltre, Oticon Opn CIC riduce rapidamente il rumore proveniente da determinate direzioni, aiutando la persona a decifrare al meglio il parlato. Il pulsante acustico consente il controllo versatile del volume e la certificazione IP68 ne garantisce la resistenza a umidità e polvere. Il prezzo degli apparecchi acustici Oticon può variare da 1.200€ a 3.000€.

A prescindere dalla tipologia dell’apparecchio acustico scelto, il Sistema Sanitario Nazionale assicura a determinate categorie di persone l’esenzione totale dalla spesa per l’acquisto di questo dispositivo. Inoltre, nel caso in cui la persona volesse un apparecchio esteticamente o tecnologicamente diverso da quello proposto dal Sistema Sanitario Nazionale, può aggiungere solo la differenza tra l’importo finale e quello assicurato dall’Ente.

Funzionalità degli apparecchi acustici

Quando si ha la necessità di acquistare degli apparecchi acustici è fondamentale tenere presente alcuni elementi e funzionalità che non possono mancare. Tra queste ci sono:

  • Tempi di ricarica: un primo elemento da considerare è il tempo che gli apparecchi acustici impiegano per ricaricarsi. Da questo punto di vista è opportuno ricordare che alcuni di essi (quelli con le batterie al litio) possono impiegare più tempo per la prima parte di ricarica e completare la ricarica in meno tempo.
  • Durata della batteria: questo aspetto può variare in maniera significativa in base alle attività che vengono svolte. Ad esempio, se si ascolta la musica il tempo di durata della batteria potrebbe diminuire in maniera significativa.
  • Connettività: si tratta di un aspetto saliente. Bisogna quindi considerare la compatibilità dei dispositivi acustici non solo con il proprio smartphone, ma anche con la televisione e, eventualmente, l’impianto di domotica (se la propria abitazione ne ha uno).
  • Microfoni direzionali: questa funzionalità consente alla persona che indossa l'apparecchio acustico di comprendere al meglio da dove provengono i rumori e, soprattutto quando si segue una conversazione con più persone, riuscire ad interagire con maggiore tempestività. I microfoni direzionali permettono inoltre di ridurre in maniera significativa la fatica di ascolto. 

Come confrontare gli apparecchi acustici

Il modo migliore per trovare e capire quale sia il giusto modello di apparecchio acustico è provarlo. La maggior parte degli audioprotesisti autorizzati dispone nel proprio studio di modelli dimostrativi che potranno essere indossati oppure, in alcuni casi, è possibile richiederli in prestito in modo da poterli testare per un breve periodo.

Ecco alcuni elementi di confronto che potranno essere utili nella scelta del giusto apparecchio acustico.

1. Non fermarsi alla prima impressione

Sicuramente il primo utilizzo può “stordire” perché i suoni risulteranno più forti rispetto a prima. La funzione principale dell’apparecchio acustico è quella di amplificare i suoni in modo da riuscire a distinguerli meglio, proprio come accade in chi ha una capacità uditiva conservata. Con l’abitudine la maggior parte delle persone riesce ad adattarsi e a non percepire più nessun fastidio.

2. Test di ascolto

Per valutare la qualità dell’apparecchio scelto si suggerisce di fare un piccolo test ascoltando la voce di una persona cara. All’inizio potrà essere spiazzante perché la voce potrebbe risultare più forte e, a volte, anche diversa da quella che si udiva prima. Ciò è dovuto al percorso che il suono fa all’interno dell’apparecchio acustico: viene captato dal microfono e trasmesso attraverso il ricevitore. Nel caso in cui vengano percepite delle anomalie si consiglia di ripetere il test.

3. Prendere dimestichezza con i comandi

In passato i comandi del volume e delle impostazioni cambiavano in maniera significativa in base agli apparecchi acustici utilizzati e, prima di acquistare un modello, era fondamentale valutare anche la posizione dei comandi. Oggi invece la maggior parte degli apparecchi acustici ha adottato come standard la presenza di un solo pulsante per le impostazioni generali e ha introdotto la regolazione automatica del volume in modo da rendere più agevole l’utilizzo. 

Le funzioni speciali e le impostazioni personalizzate degli apparecchi acustici possono essere controllate tramite specifiche App per smartphone, intuitive ed incredibilmente funzionali.Una volta scelto il modello più adatto alle proprie esigenze si consiglia di uscire per qualche minuto dallo studio dell’audioprotesista in modo da provare l'apparecchio anche nell’ambiente esterno.

4. Capire il funzionamento e la durata delle batterie

Le batterie degli apparecchi acustici possono essere molto diverse tra loro. Alcuni modelli utilizzano delle batterie da sostituire periodicamente, mentre altri hanno delle batterie ricaricabili. Nel caso in cui si acquisti un modello con batterie da sostituire si consiglia di chiedere al proprio audioprotesista la durata media delle batterie e in caso che tipo di batterie acquistare per la sostituzione. Più piccolo è l’apparecchio acustico, più ridotte sono le dimensioni delle batterie e di conseguenza minore è la loro durata.

Per le persone con difficoltà nella motricità fine delle mani si suggerisce l’acquisto di un apparecchio acustico ricaricabile.

5. Utilizzo dell'apparecchio acustico con il telefono

Indossare un apparecchio acustico può cambiare il modo in cui si usa il telefono. Capita infatti di scoprire che potrebbe essere necessario tenere il telefono in un’angolazione diversa rispetto a quella abituale per evitare spiacevoli fischi, prodotti dallo scorretto inserimento dell’apparecchio acustico.

Gli apparecchi acustici di ultima generazione sono in grado di connettersi ai telefoni in modalità wireless tramite Bluetooth. Si consiglia di chiedere direttamente all'Audioprotesista di mostrare come collegare l’apparecchio acustico al telefono ed effettuare subito dopo una chiamata per valutare la qualità del suono.

6. Accessori compatibili

Gli accessori per apparecchi acustici sono in realtà dei componenti aggiuntivi importanti che contribuiscono a migliorare l’utilizzo di questi dispositivi e ottimizzarne le prestazioni. Tra questi vi sono gli accessori per deumidificare gli apparecchi acustici durante la notte, per la pulizia e per la protezione dei componenti più delicati, quali i microfoni ed il ricevitore. Tali accessori sono dotazioni standard di qualsiasi apparecchio acustico acquistato.

7. Richiedere un apparecchio acustico di prova

Il modo migliore per confrontare gli apparecchi acustici è utilizzarli per un breve periodo e in contesti acusticamente differenti. Se l’Audioprotesista propone un periodo di prova, si suggerisce caldamente di cogliere questa opportunità.

Può essere necessario del tempo per adattarsi all’ascolto con un apparecchio acustico; per questo motivo, un periodo di prova aiuterà a stabilire se il modello prescelto è adatto oppure no.

Scopri di più sugli apparecchi acustici

Test dell’udito, gratis e vicino casa

Vuoi tornare a sentire? Prenota un test dell’udito nel centro più vicino a casa tua, gratuitamente e senza impegno. Lascia i tuoi recapiti per essere ricontattato ed eseguire un test dell’udito gratis nella tua città.

I benefici di EarPros:

  • Oltre 1000 centri in tutta Italia
  • Audioprotesisti preparati
  • Consulenza gratuita
  • Prova gratuita per 30 giorni

Please use a valid US zipcode.

Per favore usa un CAP valido.

Grazie per averci contattati

Ti chiameremo il prima possibile per organizzare l'appuntamento.
Fissa un consulto gratuito sugli apparecchi acustici
Contattaci