Le linee guida consigliano agli adulti di eseguire un test dell’udito una volta all’anno, ma ciononostante molte persone si sottopongono a un test dell’udito solo quando sospettano di avere un problema oppure dopo aver effettuato un test dell’udito gratuito online che consiglia loro di rivolgersi a un professionista della salute dell’udito. Pianificare test dell’udito regolari è importante in età adulta, ma lo è ancora di più una volta superati i 50 anni. 

Sebbene ogni centro per la salute dell’udito abbia le proprie procedure, in genere un test dell’udito si svolge come spiegato più avanti.

1. Documenti e anamnesi

Come per qualsiasi visita medica, all’inizio del test dell’udito bisognerà compilare i documenti necessari, includendo anche le informazioni su eventuali assicurazioni sanitarie. Il centro controllerà il tuo piano assicurativo per vedere se il test dell’udito è rimborsabile (in alternativa, è possibile trovare dei centri che eseguono gratuitamente il test dell’udito).

Dovrai fornire informazioni sul tuo stato di salute (anamnesi), attuale e passato, cercando di essere il più preciso possibile. Alcune condizioni mediche che a prima vista non sembrerebbero associate alle orecchie possono comunque causare problemi di udito. Molti farmaci, vitamine e integratori possono influire sull’udito e sull’acufene, quindi è bene elencare tutto ciò che stai assumendo attualmente. Non dimenticare di includere eventuali precedenti otiti, traumi cranici, allergie, interventi chirurgici alle orecchie o l’esposizione a rumori forti.

2. Descrizione dei sintomi

Il personale del centro ti chiederà di descrivere i sintomi della tua ipoacusia. Se provi dolore o avverti un ronzio nelle orecchie, comunica queste informazioni. Descrivi i tuoi problemi di udito nel miglior modo possibile. Ti sembra di avere l’udito ovattato? Hai problemi ad ascoltare la televisione o a parlare al telefono? Riesci a capire gli uomini ma hai difficoltà a capire le donne e i bambini? Hai difficoltà a seguire una conversazione in un ambiente rumoroso? Non esistono due persone con gli stessi problemi di udito, quindi essere specifici è importante. Potrebbe essere utile stilare un elenco dei tuoi problemi di udito prima dell’appuntamento. 

È importante notare anche che ti potrebbe essere chiesto di portare con te un familiare o un amico intimo. Spesso, i sintomi dell’ipoacusia sono notati più da chi vive accanto alla persona che ne soffre piuttosto che dalla persona stessa. 

3. Esame obiettivo delle orecchie

Prima di eseguire qualsiasi test degli apparecchi acustici, un audioprotesista esaminerà le tue orecchie per rilevare eventuali segni di problemi fisici che potrebbero influenzare l’udito (da difetti alla nascita all’eccesso di cerume) e che potrebbero compromettere i risultati del test dell’udito.

4. Colloquio sui risultati del test dell’udito

Dopo il test dell’udito, l’audioprotesista esaminerà l’audiogramma e darà alcune raccomandazioni. A seconda dei risultati, potrebbe consigliarti di rivolgerti nuovamente al tuo medico di base oppure ad un otorinolaringoiatra (ORL) per un trattamento. Se i risultati del test non sono conclusivi, dovrai tornare per una nuova valutazione nel giro di qualche mese.

Se non è necessaria una nuova valutazione, l’audioprotesista consiglierà un trattamento, che potrà includere apparecchi acustici o altri dispositivi per l’udito, ma potrà anche prevedere qualcosa di semplice come la rimozione di un accumulo di cerume eseguita da un otorinolaringoiatra. 

Tipi di test dell’udito

Ogni centro eseguirà il test dell’udito preferito (esame audiometrico). A seconda dei consigli dell’audioprotesista, è possibile eseguire uno o più dei seguenti test:

1. Audiometria vocale

Durante l’audiometria vocale ti verrà chiesto di ripetere parole o frasi ascoltate a diversi volumi. L’obiettivo è determinare i suoni vocali più tenui che sei in grado di sentire e comprendere.

2. Audiometria tonale liminare

L’audiometria tonale liminare misura la capacità di ascoltare suoni tenui a diverse frequenze. Per questo test, indosserai delle cuffie mentre ascolti suoni di diversa frequenza e intensità. Ascolta attentamente ogni suono e segnala ogni suono che avverti, anche se soltanto a malapena. 

3. Timpanometria

Nota anche come test della pressione, la timpanometria misura la funzionalità dell’orecchio medio e la sua capacità di trasmettere i suoni. Durante il test viene inserita nel canale uditivo una sonda morbida che genera una certa quantità di pressione per determinare se l’orecchio medio funziona correttamente o meno.

Che cos’è un audiogramma?

Un audiogramma è un grafico dove vengono tracciati i livelli di soglia uditiva (dB HL). Questi risultati indicano i suoni che riesci a percepire lungo una gamma di frequenze.  La perdita dell’udito (ipoacusia) viene misurata in decibel e suddivisa nelle seguenti categorie generali:

  • Da 0 a 25 dB HL: campo uditivo normale.
  • Da 26 a 40 dB HL: ipoacusia lieve.
  • Da 41 a 60 dB HL: ipoacusia moderata.
  • Da 61 a 90 dB HL: ipoacusia grave.
  • Da 91 dB HL in poi: ipoacusia profonda.

Che cos’è il test di conduzione ossea?

Il test di conduzione ossea può essere utilizzato per valutare l’udito se l’orecchio esterno o quello medio sono ostruiti da cerume o liquido. Dietro l’orecchio viene posizionato un piccolo dispositivo che trasmette il suono, facendo vibrare delicatamente l’osso circostante. Questa vibrazione viene captata dall’orecchio interno e trasmessa al nervo uditivo. I test di conduzione ossea possono essere utilizzati per determinare il tipo di ipoacusia di cui si soffre. 

I test dell’udito online sono affidabili?

Alcuni siti web offrono test dell’udito online. Questi test dell’udito gratuiti riproducono suoni a diversi volumi e frequenze e chiedono quali suoni si riescono ad ascoltare dagli altoparlanti del computer o da una cuffia.

I test dell’udito gratuiti online possono darti un’indicazione sulla presenza di un problema di udito, ma tendono ad essere semplicistici e certamente non devono mai essere considerati dei test diagnostici. Non c’è niente di sbagliato nel provare un test dell’udito gratuito online, ma se un test dell’udito online suggerisce una compromissione dell’udito, prenota un appuntamento con un audioprotesista autorizzato. Un audioprotesista potrà effettuare degli esami più approfonditi, fornirti una diagnosi accurata e indirizzarti verso le opzioni di trattamento più adeguate. Nessun test online, anche se accurato, è in grado di fare altrettanto.

Scopri di più sull’ipoacusia

Vuoi tornare a sentirci? EarPros ti può aiutare!

Registrati per ottenere subito una consulenza gratuita con un audioprotesista abilitato per determinare se soffri di perdita dell'udito.

I benefici di EarPros:

  • Oltre 1.000 punti vendita
  • Audioprotesisti preparati
  • Consulenza gratuita

Please use a valid US zipcode.

Per favore usa un CAP valido.

Grazie per averci contattati

Ti chiameremo il prima possibile per organizzare l'appuntamento.
Prenota un consulto gratuito sugli apparecchi acustici