Coni per la pulizia delle orecchie: utilizzo e controindicazioni

Coppia di anziani che camminano insieme

I coni (o candele) per la pulizia delle orecchie, presentati come uno strumento tradizionale per l'igiene auricolare, suscitano interrogativi sulla loro efficacia e sicurezza secondo gli specialisti. Esaminiamo da vicino il funzionamento di questi coni, le controindicazioni associate e quando è meglio evitarli.

Come funzionano i coni per le orecchie?

Questi coni, lunghi circa 20 cm, sono realizzati in tela cerata e presentano due estremità aperte. Il processo prevede l'inserimento della parte più stretta all'ingresso del condotto uditivo, inclinando la testa dal lato opposto, mentre l'estremità più ampia viene accesa come una candela. Il calore generato dovrebbe ammorbidire il cerume, aspirandolo verso l'esterno grazie a una sorta di effetto aspirante. Tuttavia, è importante notare che gli specialisti sconsigliano l'utilizzo di questo metodo.

Dottore che esegue il test del livello di udito del paziente
Scopri di più sulla salute auditiva

Leggi il nostro blog per rimanere informato sulla salute uditiva.

Scopri di più

Controindicazioni dei coni per le orecchie

Il cerume è una sostanza protettiva naturale nel condotto uditivo, e il suo accumulo può derivare da vari fattori. I coni o conetti per le orecchie, pur proponendosi come soluzione, presentano rischi significativi, come:

Lesioni all'orecchio e al timpano

La manipolazione errata dei coni auricolari o un inserimento improprio può provocare lesioni serie all'orecchio. Queste lesioni comprendono perforazioni o graffi al condotto uditivo o al timpano. Un approccio più cauto e consapevole è essenziale per preservare la salute dell'orecchio ed evitare danni irreparabili.

Ostruzione del canale uditivo

Il cerume fuso dalle coni auricolari può accumularsi nel condotto uditivo, portando a un'ostruzione della zona interessata. Questa situazione può causare una temporanea perdita dell'udito o anche l'insorgere di infezioni dell'orecchio. La rimozione del cerume richiede spesso l'intervento di un professionista medico per garantire una soluzione sicura ed efficace.

Ustioni

L'utilizzo dei coni o candele auricolari, con la loro fiamma accesa, comporta il rischio di ustioni significative. La pelle, i capelli e persino i delicati tessuti del condotto uditivo sono esposti a questo pericolo. Ustioni più gravi possono richiedere l'intervento di un medico, con il possibile esito di cicatrici permanenti. Scegliere alternative più sicure è fondamentale per evitare conseguenze dannose.

Ritardo nella diagnosi o nel trattamento

Fidarsi dei coni auricolari come rimedio per le malattie dell'orecchio può comportare ritardi nella diagnosi e nel trattamento di problemi più gravi. Questo ritardo non solo può peggiorare la situazione, ma anche portare a complicazioni che avrebbero potuto essere evitate con consulto medico tempestivo.

Quando non usare i coni di cera per le orecchie?

Oltre a non essere un metodo di pulizia sicura delle orecchie, ci sono specifiche situazioni in è particolarmente sconsigliato l'utilizzo dei coni auricolari. Ecco alcuni casi in cui astenersi dall'utilizzo dei coni per pulire le orecchie:

  • Infezioni dell'orecchio: se si ha un'infezione dell'orecchio, l'utilizzo di candele auricolari può peggiorare la situazione, causando anche la possibile diffusione dell'infezione.
  • Infiammazione: se il condotto uditivo è infiammato o irritato, la pulizia con i coni per le orecchie può aggravare la condizione e generare ulteriore disagio.
  • Allergie ai materiali delle candele: persone con allergie o sensibilità ai materiali utilizzati nelle candele, come cera d'api o oli essenziali, dovrebbero evitare il contatto diretto, poiché ciò potrebbe scatenare reazioni allergiche.
  • Timpano perforato: l'uso di coni per le orecchie con una perforazione del timpano è estremamente pericoloso. Il calore e la pressione generati durante il processo possono danneggiare ulteriormente il timpano e potenzialmente causare perdita dell'udito.
  • Interventi chirurgici recenti all'orecchio: coloro che hanno subito un intervento chirurgico all'orecchio dovrebbero evitare l'utilizzo dei coni finché non sono completamente guariti e non hanno ottenuto l'autorizzazione dal proprio medico. La prudenza post-operatoria è fondamentale per il processo di guarigione.

Come funzionano i coni per le orecchie?

Questi coni, lunghi circa 20 cm, sono realizzati in tela cerata e presentano due estremità aperte. Il processo prevede l'inserimento della parte più stretta all'ingresso del condotto uditivo, inclinando la testa dal lato opposto, mentre l'estremità più ampia viene accesa come una candela. Il calore generato dovrebbe ammorbidire il cerume, aspirandolo verso l'esterno grazie a una sorta di effetto aspirante. Tuttavia, è importante notare che gli specialisti sconsigliano l'utilizzo di questo metodo.

Perchè si utilizzano i coni per le orecchie?

Nonostante la dubbia efficacia e sicurezza dei coni di cera per le orecchie, esistono alcuni presunti benefici che vengono conclamati da chi sostiene questa pratica di pulizia auricolare:

Rimozione del cerume in eccesso

Chi li utilizza, ritiene che l'aria calda e l'aspirazione generata dal cono possa contribuire ad ammorbidire e rimuovere il cerume in eccesso dal condotto uditivo. Tuttavia, è importante notare che le prove scientifiche a favore di questa pratica sono limitate. La pulizia delle orecchie tramite i coni non dovrebbe essere vista come un sostituto dei metodi professionali di rimozione del cerume, i quali offrono una maggiore affidabilità e sicurezza.

Miglioramento dell'udito

C'è anche chi sostiene che l'utilizzo dei coni per le orecchie possa contribuire al miglioramento dell'udito, eliminando blocchi o ostruzioni nel condotto uditivo. Tuttavia, mancano prove scientifiche concrete a supporto di questa teoria. Chi ha problemi di udito dovrebbe, per prima cosa, consultare un professionista per una valutazione accurata del livello di udito e un trattamento mirato.

Alleviare la pressione nelle orecchie

In altri casi, è stato sperimentato un sollievo dalla pressione o dal fastidio nelle orecchie dopo la pulizia con i coni auricolari. Questo effetto potrebbe essere attribuito al calore e all'aspirazione delicata, che potrebbero contribuire a mitigare l'accumulo di eventuali liquidi nell'orecchio.

Rilassamento

Infine, in molti ritengono che il processo di rimozione del cerume tramite i coni possa favore anche il relax e la tranquillità. L'ambiente caldo creato dalla candela accesa, unito al suono delicato del crepitio, può offrire un'esperienza calmante. Tuttavia, è essenziale ricordare che la percezione di rilassamento può variare da persona a persona.

Come si usano i coni per pulire le orecchie?

Se, nonostante i possibili rischi, si sceglie di utilizzare i coni per la pulizia delle orecchie, è fondamentale seguire attentamente alcune misure precauzionali

  • Scegliere dei coni auricolari di alta qualità, realizzati con cera d'api o di soia. Questi coni sono progettati specificamente per la speratura dell'orecchio e hanno un centro cavo che consente un'aspirazione delicata e il rilascio del fumo.
  • Usare una barriera protettiva, come un foglio di alluminio, per proteggere i capelli e il viso da cenere o detriti durante il processo. 
  • Farsi sempre assistere da una persona di fiducia per evitare incidenti o lesioni.
  • Lavarsi accuratamente le mani con acqua calda e sapone. Questo passaggio aiuta a prevenire che batteri o altri agenti contaminanti raggiungano il condotto uditivo.
  • Pulire delicatamente l'orecchio esterno e l'area circostante con un detergente delicato e privo di profumo.

Istruzioni per l'uso dei coni auricolari

  • Sdraiarsi su un fianco con l'orecchio da trattare rivolto verso l'alto.
  • Inserire il cono auricolare verticalmente nel condotto uditivo con un movimento rotatorio per ottenere una chiusura ermetica.
  • Utilizzare un asciugamano umido per raccogliere la cenere che cade intorno all'orecchio.
  • Accendere l'estremità più larga del cono.
  • Lasciare che il cono bruci completamente. Dovrebbe spegnersi da solo.
  • Alla fine del processo, pulire nuovamente l'orecchio e l'area circostante con un panno pulito e umido.
Una donna effettua un test dell'udito
Controllo gratuito dell'udito

Trova il miglior centro vicino a te e fissa ora un controllo gratuito dell'udito.

Prenota il test dell'udito

Esistono alternative ai coni auricolari?

Esistono diversi altri metodi per rimuovere il cerume in modo sicuro. Gli esperti suggeriscono l'utilizzo di acqua tiepida o gocce auricolari specifiche. Questi metodi facilitano l'eliminazione di particelle di cerume e squame prodotte dal condotto uditivo. La rimozione dei tappi di cerume, invece, è considerata una procedura di competenza medica, pertanto è consigliabile rivolgersi a uno specialista per garantire una pulizia sicura ed efficace.

Domande frequenti sui coni per le orecchie

Quante volte utilizzare i coni per le orecchie?

Non esiste una frequenza raccomandata per l'utilizzo dei coni auricolari, poiché la loro efficacia e sicurezza sono incerte. Gli specialisti consigliano di evitare completamente l'uso di questi coni, optando invece per metodi più moderni e sicuri per la pulizia auricolare. In caso di necessità di rimozione di tappi di cerume o pulizia dell'orecchio, è consigliabile consultare uno specialista medico per valutare l'approccio più appropriato al caso specifico.

Cosa esce dai coni delle orecchie?

Durante l'uso dei coni auricolari, non è possibile "vedere" cosa esce dall'orecchio. Il processo coinvolge l'accensione della parte esterna del cono, e l'utente inclina la testa in modo che il lato trattato sia rivolto verso il basso. Si ritiene che il calore generato durante la combustione della candela auricolare produca una sorta di effetto aspirante, ma la dinamica non è chiara. Inoltre, l'efficacia del processo non è garantita.

Qual è il modo migliore per pulire le orecchie?

Il modo migliore per pulire le orecchie è adottare un approccio delicato e non invasivo. Ecco alcuni consigli per una corretta igiene auricolare:

  • Acqua Tiepida: Lavare delicatamente l'orecchio con acqua tiepida sotto la doccia può aiutare a rimuovere il cerume in eccesso senza danneggiare il condotto uditivo. È importante evitare l'uso di acqua troppo calda per evitare irritazioni.
  • Gocce Auricolari: Esistono gocce auricolari specifiche che possono ammorbidire il cerume, facilitandone l'eliminazione. È consigliabile consultare un medico prima di utilizzare qualsiasi prodotto per l'igiene auricolare.
  • Evitare Oggetti Appuntiti: Evitare di inserire oggetti appuntiti, come cotton fioc, bastoncini di cotone o altri strumenti, all'interno del condotto uditivo. Questo potrebbe spingere il cerume più in profondità o causare lesioni.
  • Asciugatura Adeguata: Assicurarsi che le orecchie siano asciutte dopo il lavaggio, specialmente nelle persone con una maggiore predisposizione alle infezioni dell'orecchio.
  • Evitare Candele Auricolari: Le candele auricolari, o coni per le orecchie, non sono considerate sicure ed efficaci dagli specialisti. Possono causare rischi di ustioni, lesioni e accumulo di residui di cera.
  • Consultare uno Specialista: In caso di accumulo eccessivo di cerume, riduzione dell'udito o altri sintomi auricolari, è consigliabile consultare uno specialista medico, come un otorinolaringoiatra o un audiologo.

Vuoi tornare a sentirci? EarPros ti può aiutare!

Registrati per ottenere subito una consulenza gratuita con un audioprotesista abilitato per determinare se soffri di perdita dell'udito.

I benefici di EarPros:

  • Oltre 1.000 punti vendita
  • Audioprotesisti preparati
  • Consulenza gratuita

Please use a valid US zipcode.

Per favore usa un CAP valido.

Grazie per averci contattati

Ti chiameremo il prima possibile per organizzare l'appuntamento.

Articoli correlati

Giovane donna che esprime dolore

Salute Uditiva

Gocce per orecchie: come usarle

Scopri di più
Giovane donna che si tiene entrambe le orecchie per il dolore

Salute Uditiva

Dolore a tonsilla e orecchio: sintomi

Scopri di più
Mano che indica l'orecchio di una donna

Salute Uditiva

Brufoli e foruncoli nell'orecchio

Scopri di più
Un medico che somministra delle gocce nell'orecchio di una paziente

Salute Uditiva

Infezioni dovute ai piercing

Scopri di più
Scopri di più sulle patologie dell'orecchio