Acqua e liquidi nelle orecchie: cosa fare?

Un uomo che nuota in piscina

L'accumulo di acqua nelle orecchie dopo il nuoto o dopo un bagno, o lo sviluppo di un'infezione come l'otite del nuotatore possono causare la fuoriscita di acqua e liquidi dalle orecchie. 

In caso di pus o liquido torbido, potrebbe trattarsi di un'infezione nel condotto uditivo o nell'orecchio medio (otite media), talvolta accompagnata da gonfiore. 

L'otite esterna, invece, è un'infezione della pelle dell'orecchio esterno, spesso legata all'otite del nuotatore. In alcuni casi, le infezioni possono portare alla rottura del timpano e al drenaggio dell'orecchio. Se i sintomi persistono per oltre 24 ore, è consigliabile consultare un medico.

Acqua nelle orecchie: le cause principali

Dopo il nuoto o il bagno, l'acqua intrappolata nelle orecchie può causare la sensazione di avere le orecchie tappate e ovattate. Se non trattata, l'acqua intrappolata nelle orecchie può causare delle infezioni.

In questa sezione, analizzeremo le diverse cause dell'acqua nelle orecchie e forniremo suggerimenti per evitarne l'accumulo.

Accumulo di acqua nelle orecchie durante il nuoto

L'acqua può entrare nell'orecchio esterno durante il nuoto o le immersioni. Questo avviene quando si immerge la testa sott'acqua e il condotto uditivo si riempie d'acqua. Se rimane intrappolata nell'orecchio, può causare dolore e generare delle infezioni.

Per evitare che l'acqua resti intrappolata nell'orecchio durante il nuoto o le immersioni, è importante utilizzare i tappi per le orecchie o una cuffia da bagno, per creare una barriera tra il condotto uditivo.

Inclinare la testa lateralmente e scuoterla delicatamente può invece aiutare a rimuovere l'acqua in eccesso dal condotto uditivo.

Acqua nelle orecchie dopo la doccia

L'acqua può entrare nel condotto uditivo attraverso l'orecchio esterno anche durante la doccia e il bagno, oltre che nuotando. Questo accade quando l'acqua penetra direttamente nel condotto uditivo o scorre lungo il viso fino al condotto uditivo.

Per evitare che l'acqua si intrappoli nell'orecchio durante la doccia e il bagno, è importante inclinare la testa lateralmente e asciugare delicatamente l'orecchio con un asciugamano dopo il bagno. Anche l'uso di tappi per le orecchie o di una cuffia da doccia può creare una barriera tra il condotto uditivo e l'acqua.

Orecchie esposte all'umidità

L'esposizione alla pioggia e all'umidità può portare all'ingresso di acqua nel condotto uditivo attraverso l'orecchio esterno. Questo accade quando l'acqua piovana entra nelle orecchie o quando si accumula umidità nelle orecchie.

Per evitare che l'acqua si intrappoli nel condotto uditivo durante a causa della pioggia e all'umidità, è consigliabile utilizzare un ombrello o una giacca con cappuccio per proteggere le orecchie. Inoltre, l'uso di un deumidificatore in casa può contribuire a ridurre i livelli di umidità e a prevenire l'accumulo di umidità nel condotto uditivo.

Accumulo di cerume e acqua nelle orecchie

L'accumulo di cerume può contribuire a intrappolare l'acqua nelle orecchie bloccando il condotto uditivo: l'acqua non riesce a defluire dall'orecchio, causando fastidi e potenziali infezioni.

Per prevenire l'accumulo di cerume, è importante evitare l'uso di cotton fioc o altri oggetti per pulire il condotto uditivo, in quanto possono spingere il cerume più in profondità e causare un'ostruzione. Utilizzare al loro posto un panno umido per pulire delicatamente l'orecchio esterno.

Acqua nelle orecchie dovuta a infezioni e allergie

Alcune condizioni mediche possono aumentare il rischio di acqua nelle orecchie perché influenzano la struttura o la funzione del condotto uditivo:

Allergie: Le allergie possono causare infiammazione e gonfiore nel condotto uditivo, rendendo più difficile il drenaggio dell'acqua.

Infezioni sinusali: Le infezioni sinusali possono causare congestione e pressione nelle orecchie, con conseguente accumulo di liquido.

Oltre a queste, anche alcune anomalie anatomiche, come i canali auricolari stretti, possono rendere più difficile il drenaggio dell'acqua dall'orecchio.

Una donna nuota in piscina
Otite esterna o del nuotatore

Scopri cause, sintomi e rimedi per l'otite del nuotatore, anche nota come otite esterna.

Scopri di più

Sintomi dell'acqua e dei fluidi nelle orecchie

Se si manifestano uno o più di questi sintomi, è fondamentale contattare prontamente un medico per evitare ulteriori complicazioni.

Orecchie tappate dall'acqua

Uno dei sintomi più comuni dell'acqua nelle orecchie è la sensazione di avere le orecchie occluse o tappate.

Questo si verifica quando l'acqua si accumula nel condotto uditivo e impedisce all'aria di raggiungere il timpano.

Questa sensazione può risultare fastidiosa e può compromettere temporaneamente l'udito.

Udito ovattato

L'udito ovattato causato dall'acqua nelle orecchie è dovuto al cambiamento dell'indice di rifrazione dell'acqua rispetto all'aria nell'orecchio esterno.

Ciò causa una distorsione del suono che raggiunge il timpano, rendendo l'udito più basso e ovattato.

Dolore causato dall'acqua nelle orecchie

L'accumulo di acqua nell'orecchio può provocare dolori e fastidi.

Questa situazione si verifica quando l'acqua esercita pressione sul timpano o irrita la pelle delicata del condotto uditivo.

I sintomi possono variare da lievi a intensi e persistere per diverse ore o addirittura giorni.

Acqua nelle orecchie e vertigini

L'accumulo di acqua nelle orecchie può causare vertigini o senso di instabilità.

Questo si verifica quando l'acqua altera l'equilibrio dei fluidi nell'orecchio interno, provocando una sensazione di giramento o vertigini.

I sintomi possono variare da lievi a intensi e protrarsi per diverse ore o addirittura giorni.

Acufene causato dall'acqua nelle orecchie

L'accumulo di acqua nelle orecchie può generare acufeni.

Questo si verifica quando l'acqua interrompe la normale funzionalità dell'orecchio, causando un ronzio costante.

I sintomi possono variare da lievi a intensi e protrarsi per diverse ore o addirittura giorni.

Rimedi casalinghi per l'acqua nelle orecchie

Gravità: inclinare la testa lateralmente per agevolare il deflusso dell'acqua. Tirare delicatamente il lobo dell'orecchio per allineare il condotto uditivo e facilitare il drenaggio.

Calore: l'applicazione di calore all'orecchio interessato può contribuire a far evaporare l'acqua e favorire il drenaggio. Si possono utilizzare una borsa dell'acqua calda o un asciugacapelli impostato al livello più basso e tenuto a diversi centimetri di distanza dall'orecchio.

Aspirazione: l'utilizzo di un aspiratore per rimuovere l'acqua dall'orecchio può essere un metodo efficace, ma va eseguito con cautela. Si possono utilizzare aspiratori portatili o dispositvi specifici per la rimozione del cerume. Assicurarsi di seguire attentamente le istruzioni ed evitare di aspirare eccessivamente, per non danneggiare il timpano.

Soluzione di alcool e aceto: una miscela di alcool e aceto in parti uguali può aiutare ad asciugare l'orecchio e prevenire le infezioni. Utilizzando un contagocce, inserire qualche goccia della soluzione nell'orecchio interessato e lasciarla agire per alcuni minuti prima di farla defluire.

Gocce auricolari per l'acqua nelle orecchie

Gocce auricolari da banco

Tipi di gocce auricolari da banco disponibili: Esistono diversi tipi di gocce auricolari da banco, tra cui quelle contenenti alcol, perossido di idrogeno o glicerina. Queste gocce agiscono asciugando l'orecchio e favorendo il drenaggio.

Come utilizzare le gocce auricolari in modo efficace: Per utilizzare le gocce auricolari in modo efficace, inclina la testa sul lato interessato e tira delicatamente il lobo dell'orecchio per aprire il condotto uditivo. Metti il numero consigliato di gocce nell'orecchio e lasciale agire per qualche minuto prima di farle defluire. Assicurati di seguire attentamente le istruzioni e di evitare l'uso delle gocce auricolari se hai il timpano perforato.

Gocce auricolari su prescrizione medica

Tipi di gocce auricolari su prescrizione disponibili: Se i rimedi casalinghi e le gocce auricolari da banco non sono efficaci, il medico potrebbe prescrivere delle gocce auricolari su misura. Queste gocce possono contenere antibiotici, steroidi o antifungini, a seconda della causa dell'acqua nelle orecchie.

Quando prendere in considerazione le gocce auricolari su prescrizione: Le gocce auricolari su prescrizione possono essere necessarie se si ha un'infezione dell'orecchio grave o se l'acqua nell'orecchio è presente da un periodo prolungato. Il medico deciderà il trattamento adeguato in base ai sintomi e alla storia clinica del paziente.

Una donna effettua un test dell'udito
Controllo gratuito dell'udito

Trova il miglior centro vicino a te e fissa ora un controllo gratuito dell'udito.

Prenota il test dell'udito

Procedure mediche

Lavaggio Auricolare: il lavaggio auricolare è una procedura medica in cui un professionista sanitario utilizza una siringa per sciacquare l'orecchio con acqua tiepida. Può essere un metodo efficace per rimuovere l'acqua o il cerume ostinato, ma dovrebbe essere eseguito solo da un professionista esperto.

Aspirazione dell'acqua o del cerume: l'aspirazione del cerume è una procedura simile al lavaggio auricolare, ma invece di sciacquare l'orecchio con acqua, viene utilizzato un piccolo dispositivo di aspirazione per rimuovere l'acqua o il cerume. Questo metodo è meno invasivo del lavaggio auricolare e potrebbe essere un'opzione migliore per coloro che hanno il timpano perforato.

Inserimento di un tubo di timpanostomia: l'inserimento di un tubo di timpanostomia è una procedura chirurgica in cui viene inserito un piccolo tubo nel timpano per aiutare a drenare i liquidi dall'orecchio medio. Questa procedura è di solito riservata a coloro che soffrono di accumulo cronico di liquidi o frequenti infezioni dell'orecchio.

Quando sono necessarie le procedure mediche? Le procedure mediche dovrebbero essere prese in considerazione solo se i rimedi casalinghi e le gocce auricolari da banco non sono efficaci o se si ha un'infezione dell'orecchio grave o un timpano perforato. È importante consultare un professionista sanitario prima di sottoporsi a qualsiasi procedura medica.

Evitare l'accumulo di acqua nelle orecchie

Tappi per le orecchie per il nuoto di colore rosso

L'acqua nelle orecchie può rivelarsi un problema soprattutto per coloro che amano praticare attività acquatiche come nuoto, surf o immersioni. Tuttavia, esistono diversi metodi efficaci per evitare che l'acqua entri nelle orecchie e prevenirne l'accumulo nel condotto uditivo.

  • Tappi per le orecchie o cuffie da nuoto: I tappi per le orecchie e le cuffie da nuoto sono due metodi efficaci per impedire all'acqua di entrare nel condotto uditivo. Sono disponibili in commercio diversi tipi di tappi per le orecchie e cuffie da nuoto, come i tappi in schiuma, silicone, cera o le cuffie in neoprene.
  • Inclinare la testa e sfruttare la gravità: Questo metodo consente all'acqua di defluire naturalmente dal condotto uditivo. Si può anche provare a saltare su e giù o scuotere la testa per aiutare a liberare l'acqua eventualmente intrappolata.
  • Asciugare accuratamente le orecchie: Asciugare accuratamente le orecchie dopo il nuoto o il bagno è un passaggio importante per prevenire l'accumulo di acqua nel condotto uditivo. L'umidità nel condotto uditivo può favorire lo sviluppo di batteri e causare infezioni.
  • Evitare l'esposizione all'acqua: fondamentale per coloro che sono soggetti a infezioni dell'orecchio o che hanno avuto problemi alle orecchie in passato. Cercare di mantenere la testa sopra l'acqua e evitare di immergersi.
  • Pulire regolarmente le orecchie: Pulire regolarmente le orecchie è un passaggio importante per prevenire l'accumulo di acqua nel condotto uditivo. Può anche aiutare a rimuovere l'eccesso di cerume e prevenire infezioni dell'orecchio. Per pulire le orecchie in modo sicuro ed efficace, occorre utilizzare una soluzione detergente per le orecchie delicata o acqua tiepida e un panno morbido.

Conseguenze dell'acqua bloccata nelle orecchie

Infezione dell'orecchio

Una delle complicazioni più comuni dell'acqua nell'orecchio è un'infezione dell'orecchio. Ci sono due tipi di infezioni che possono derivare dall'acqua nell'orecchio: otite esterna, nota anche come otite del nuotatore, e otite media.

L'otite esterna si verifica quando l'acqua si intrappola nel condotto uditivo, causando infiammazione e infezione dell'orecchio esterno. L'otite media, invece, si verifica quando l'acqua entra nell'orecchio medio attraverso la tuba di Eustachio, causando infezione e infiammazione.

I sintomi di un'infezione dell'orecchio possono includere dolore, prurito, secrezioni e difficoltà uditiva. Le opzioni di trattamento per le infezioni dell'orecchio includono antidolorifici da banco, antibiotici e gocce auricolari.

Perdita dell'udito

L'acqua nell'orecchio può anche causare perdita temporanea o permanente dell'udito. Quando l'acqua si intrappola nell'orecchio, può creare un ambiente umido che favorisce la crescita di batteri e funghi.

Questo può portare a infiammazione e danni alle delicate strutture dell'orecchio, tra cui il timpano e le piccole cellule ciliate nell'orecchio interno che sono responsabili della trasmissione delle onde sonore al cervello.

I sintomi più comuni della perdita dell'udito possono includere difficoltà nell'ascolto di una conversazione, ronzio nelle orecchie e una sensazione di occlusione o pressione nelle orecchie. Per la perdita dell'udito si può ricorrere ad apparecchi acustici, impianti cocleari e, nei casi più gravi, può essere necessario un intervento chirurgico.

Acufeni

Gli acufeni sono una condizione caratterizzata dalla percezione di suoni come ronzio, fischi o altri rumori nelle orecchie che non sono causati da una fonte esterna. L'acqua nelle orecchie può causare acufeni creando pressione sul timpano o favorendo la crescita di batteri e funghi che possono danneggiare le delicate strutture dell'orecchio.

Per trattare gli acufeni si può ricorrere a una terapia del suono, alla terapia cognitivo-comportamentale e ai farmaci.

Perforazione del timpano

L'acqua nell'orecchio può anche causare una perforazione del timpano, che si verifica quando il timpano viene danneggiato. Questo può essere causato dalla pressione creata dall'acqua intrappolata o dalla crescita di batteri e funghi che possono indebolire il timpano.

I sintomi di una perforazione del timpano possono includere dolore all'orecchio, secrezioni e perdita dell'udito. Per curare una perforazione del timpano possono essere utilizzati antibiotici, gocce auricolari o può essere necessario un intervento chirurgico nei casi più gravi.

Quando contattare un medico?

Se si manifestano sintomi di infezione dell'orecchio, perdita dell'udito, acufeni o perforazione del timpano, è fondamentale cercare tempestivamente assistenza medica per prevenire ulteriori danni alle orecchie e all'udito. In particolare, si consiglia di farlo nei seguenti casi:

  • Sintomi persistenti: se i sintomi persistono per più di una settimana. Il medico potrebbe prescrivere antibiotici per trattare l'infezione e, se l'infezione è grave, potrebbe indirizzare il paziente a uno specialista otorinolaringoiatra (otorino).
  • Dolore o fastidio intenso: se il dolore o fastidio associato a un'infezione dell'orecchio è intenso o sta peggiorando, potrebbe indicare una perforazione del timpano o un'infezione più grave.
  • Segni di un'infezione: i sintomi di un'infezione dell'orecchio possono includere dolore all'orecchio, febbre e difficoltà uditiva. In alcuni casi, l'orecchio potrebbe produrre anche delle secrezioni. Questo potrebbe indicare un'infezione più grave o una perforazione del timpano.
  • Precedenti problemi alle orecchie o interventi chirurgici: se il paziente ha già avuto problemi alle orecchie o ha subito interventi chirurgici e presenta sintomi di un'infezione dell'orecchio, il medico potrebbe consigliare un trattamento più aggressivo per prevenire complicazioni future.
Una ragazza soffre di mal d'orecchio
Malattie dell'orecchio

Leggi il blog di EarPros e scopri di più sulle malattie dell'orecchio.

Leggi il nostro blog

Domande sull'acqua e i liquidi nelle orecchie

Quanto dura l'acqua nelle orecchie?

È importante capire per quanto tempo l'acqua può rimanere nelle orecchie e cosa fare se si pensa di avere un accumulo di acqua.

In generale, l'acqua nelle orecchie dovrebbe dissiparsi da sola entro pochi minuti. In alcuni casi, può impiegare fino a 48 ore per evaporare completamente. 

Quali altri liquidi possono uscire dalle orecchie?

I liquidi che possono fuoriuscire dalle orecchie includono cerume, sangue e liquido trasparente, bianco-giallastro o giallo-marrone. Il cerume è il liquido più comune e serve a mantenere l'orecchio pulito e sano e sano, mentre gli altri liquidi possono indicare problemi come un timpano perforato o un'infezione. 

È importante cercare assistenza medica se il liquido trasparente persiste per più di 24 ore.

Cosa fare in caso di liquido nell'orecchio medio?

In caso di liquido nell'orecchio medio, ci sono alcune misure che si possono adottare per farlo uscire:

1. Sbadigliare o masticare: Questi movimenti possono aiutare ad aprire la tuba di Eustachio, consentendo al liquido di defluire dall'orecchio medio.

2. Manovra di Valsalva: Chiudere il naso e soffiare delicatamente può contribuire ad aprire le tube di Eustachio bloccate, facilitando il deflusso del liquido.

Tuttavia, se il liquido persiste nell'orecchio medio e provoca dolore, è consigliabile consultare un medico. Il medico potrebbe raccomandare l'inserimento di un piccolo tubo, chiamato tubo di timpanostomia, nell'apertura del timpano. Questo tubo può prevenire l'accumulo di liquido nell'orecchio, ridurre la pressione nell'orecchio medio e migliorare l'udito.

Vuoi tornare a sentirci? EarPros ti può aiutare!

Registrati per ottenere subito una consulenza gratuita con un audioprotesista abilitato per determinare se soffri di perdita dell'udito.

I benefici di EarPros:

  • Oltre 1.000 punti vendita
  • Audioprotesisti preparati
  • Consulenza gratuita

Please use a valid US zipcode.

Per favore usa un CAP valido.

Grazie per averci contattati

Ti chiameremo il prima possibile per organizzare l'appuntamento.

Articoli correlati

Una donna soffre di mal d'orecchio

Salute Uditiva

Manovra di Valsalva

Scopri di più

Salute Uditiva

Togliere tappo di cerume

Scopri di più

Salute Uditiva

Tappi per le orecchie

Scopri di più

Salute Uditiva

Alleviare la pressione alle orecchie

Scopri di più
Scopri di più sulle patologie dell'orecchio